<tr>
12/03/2014 - San Martino del Lago 09/03/2014
Volevamo divertirci e lo abbiamo fatto, volevamo correre e lo abbiamo fatto, volevamo divertirci correndo e lo abbiamo fatto, volevamo divertirci correndo e con un occhio a quanto costa o costava e l'obbiettivo è stato raggiunto. Non è mancato nulla, un circuito, quello di San Martino del Lago, una organizzazione, BRM racing, la passione dei concorrenti e l¹entusiasmo del pubblico. Ma veniamo alla cronaca sportiva di questa prima gara stagionale della Formula Promotion, extra campionato, che vede il dominio, ottenuto però faticando non poco, di Daniel Raggi su Predator¹s PC010. Partito con la giusta dose di esperienza e competenza, quella che chiamiamo normalmente maturità agonistica, il veloce pilota bresciano non si lascia distrarre dal coriaceo Ugo Corradi su Predator¹s PC008 che gli rimane costantemente in coda per tutta la gara. Daniel approfitta della pole conquistata nelle prove e sin dal primo giro cerca di distanziare il suo più temibile avversario. Nella seconda tornata realizza anche il gpv incrementando il suo vantaggio di quel tanto che basta per non cadere nella tentazione dell¹errore che in gare così brevi sarebbe difficilmente recuperabile. Corradi gli rimane però negli specchietti, più che vederlo lo sente, cadiamo volentieri nella
retorica usando il classico "con il fiato sul collo", ma se alla fine il distacco sarà poco più di 3 secondi non ci sembra certo di avere abusato di un luogo comune. Il fascino della lotta per la vittoria non distrae certo l¹attenzione del pubblico dal "duello" per il terzo posto tra Nino Moriggia e Paolo Galante, gli applausi finali per il vincitore si trasformano in "standing ovation" quando i due rientrano a fine gara al box. Tributo meritato e necessario per i due che si contendono ogni centimetro, a volte anche meno, di pista per tutta la gara. Nino sorprende alla partenza il suo più giovane avversario, guadagna un posto rispetto al risultato delle qualifiche e si porta sul podio virtuale. Galante lo incalza, lo supera e viene superato più volte anche nello stesso giro, innescando un¹alternanza che durerà tutta la gara. Seguo la gara con un occhio alla pista e con l¹altro spio le espressioni degli spettatori al mio fianco, sono il mio monitor, lo specchio e la moviola con il quale le ruote dei due protagonisti si sfiorano, si passano e ripassano. Sarà l'esperienza di Nino a prevalere ma il ringraziamento del pubblico è per entrambi. Anche gli altri concorrenti avranno motivo di gioia, tutti migliorano i loro tempi di giornata e raggiungono l¹obiettivo di accumulare l'esperienza e la conoscenza delle vetture che sarà il fieno in cascina per le prossime gare. Discorso che sembra fatto su misura per il quinto posto ottenuto da Emanuele Cantoni, con la sua Maky FH214, una nuova ed interessante monoposto appositamente realizzata per partecipare al campionato Formula Promotion. Al sesto Yevheniy Domarkas, con una Predator's PC001, una partecipazione questa che consente all'azienda emiliana di vedere in gara tutta la sua produzione, PC001, PC008 e PC010, ennesima riprova di affidabilità e semplicità che la fanno oltremodo vettura vincente a costi accessibili. Chiudono la classifica i debuttanti Lorenzo Semprini e Alessandro Cristofari Candio, quest¹ultimo autore dell¹unico errore di giornata. A metà gara si lascia ingolosire dal riavvicinamento a Domarkas, vede la possibilità di guadagnare una posizione e rischia qualcosa in più del necessario. Il testa coda è innocuo ma lo porterà a chiudere la sua gara all¹ultimo posto. Vale la pena però dargli merito di un atteggiamento sintomatico di una categoria, di uomini e piloti che si battono per un posto in più, non importa se primo, terzo, settimo od ottavo. Un grazie ad Ale e a tutti gli altri perchè ci ricordano che questo, per voi e per noi, si chiama SPORT.

1) Daniel Raggi   Predator's PC010 8g. in 19.10.797
2) Ugo Corradi   Predator's PC008 a   03.097
3) Nino Moriggia   Predator's PC010 a   13.449
4) Paolo Galante   Predator's PC010 a   14.018
5) Emanuele Cantoni  Maky FH214  a    33.711
6) Yevheniy Dormakas  Predator's PC001 a    1.09.783
7) Lorenzo Semprini  Predator's PC010 a    1.28.665
8) Ale Cristofari Candio  Predator's PC010 a    3 giri

Gpv Daniel Raggi ­ 1.38.334 media 130,00 km/h

14/02/2014 - Predator's Club Superchallenge

Iniziativa di monitoraggio delle attività di tutte le Predator’s nel Mondo

Sono ammesse tutte le Predator’s che partecipano a tutte le manifestazioni sportive in tutto il mondo ed in tutte le gare effettuate dal 1° Marzo al 30 Novembre 2014.
Si ottengono punti sia nella classifica di classe sia nell’assoluta, con diversi coefficienti in base all’importanza della gara/trofeo:

Classifica di classe: 15p. al 1°, poi 12-10-8-6-5-4-3-2-1
Classifica assoluta: 25p. al 1°, poi 22-20-18-16-15-14-13-12-11-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1
Classifica finale trofeo (con almeno 5 partecipazioni): 50p. Al 1°, poi 40-35-30-25-20-15-13-12-11-10-9-8-7-6-5-4-3-2-1

Coefficiente 2: Velocità in Circuito
Coefficiente 1,5: Velocità in Salita – Velocità Sperimentale
Coefficiente 1: Slalom – F.Challenge – e tutte le altre

Sponsor: Avon Tyres e OMP Racing, coi quali sono state fatte convenzioni a prezzi agevolati a cui possono accedere tutti gli iscritti, richiedendo i materiali a info@predators.it

Tutti i punteggi ottenuti, moltiplicati per il coefficiente della gara, verranno sommati ed a fine anno ci sarà una grande premiazione presso la nostra factory.
Sono previsti premi finali, li stiamo definendo e lo comunicheremo a breve!!!

Cosa fare per iscriversi e partecipare al Predator’s Club Superchallenge:

  1. iscriversi gratuitamente inviando una mail a info@predators.it indicando nome, cognome, indirizzo (dove invieremo le decals Avon e OMP obbligatorie), tipo di Predator’s (tipo telaio, tipo e cilindrata motore, tipo e misura gomme) posseduta o che si intende utilizzare
  2. inderogabilmente entro 3 gg dall’effettuazione di ogni gara disputata inviare via mail aufficiostampa@formulapromotion.eu copia delle classifiche ufficiali, indicando nome, cognome, vettura utilizzata (modello Predator’s, n° telaio, tipo motore e cilindrata, pneumatici utilizzati) e foto comprovante la presenza delle decals obbligatorie.
NB: raccogliere e trasmettere le classifiche è l’unico vostro impegno extra gara, non sono ammesse deroghe!
Sperando di aver fatto cosa gradita a tutta la famiglia Predator’s, non ci resta che augurare a tutti Buon Divertimento per una splendida stagione 2014!

14/12/2013 - Inaugurazione Galleria Predator's

Disponibile da oggi per le visite nella “Motor Valley”

Predator’s, unico Costruttore di auto da competizione nella provincia di Reggio Emilia, nel corso del 2013 è stata inserita nella “Motor Valley”, marchio “doc” che riconosce le eccellenze motoristiche della Regione Emilia Romagna.
In occasione del 10° anniversario della presentazione della prima vettura, è stata inaugurata la Galleria Predator’s, dove sono esposti i principali modelli di monoposto che hanno caratterizzato la breve ma intensa storia del Costruttore, una rassegna di quadri descrittivi di tutti i progetti, le realizzazioni, le gare, i campionati ed i trofei.
La Galleria è l’introduzione alla visita guidata che la Predator’s propone ai visitatori della Motor Valley, intitolata:

Predator’s, la formula per tutti
Come costruire in semplicità ed economia macchina da corsa vincenti
http://www.motorvalley.it/competizione/predator-s.html


La seconda parte della visita, che è gratuita ma da prenotare telefonando al 335/330906,  prevede infatti la descrizione di come dalla materia prima si arriva alla macchina pronta per correre. E’ possibile effettuare la visita anche in lingua inglese.
Per chi volesse, Predator’s propone anche un “terzo tempo”: la prova in pista di una monoposto da competizione, da effettuare sui circuiti nelle vicinanze della Factory reggiana (Modena, Varano, S.Martino del Lago). La prova in pista, accessibile a tutti ma molto adrenalinica, è a pagamento (il costo dipende dai circuiti e dalle modalità da concordare) e da prenotare telefonando al 335/330906 o scrivendo ainfo@predators.it .

La prima Predator’s venne realizzata nel 2003, partendo da uno schizzo “su tovagliolo di carta”.
In soli 2 mesi si passò dall’idea alla vettura finita, per presentarla al Motor Show lo stesso anno. Una vettura con alcune caratteristiche peculiari: sterzo diretto, assale rigido, sistema di attacco motore simile al kart su slitta scorrevole, possibilità di adattare qualsiasi motorizzazione e non ultimo aspetto un prezzo di acquisto paragonabile ad un go-kart, ma con costi di manutenzione molto inferiori.
Il debutto agonistico avvenne nel 2004 con un motore elettrico nella Coppa del Mondo FIA Energie Alternative, quindi in Settembre dello stesso anno un secondo esemplare debuttò con un motore motociclistico (Honda 600cc) nelle gare di Formula Driver UISP con risultati eccezionali: 2 vittorie assolute su 4 partecipazioni, contro vetture molto più potenti!
Nel 2005 fu organizzato il primo “Trofeo Predator’s UISP”, con 8 partecipanti, ma già durante il 2005 venne richiesta ed ottenuta la licenza di Costruttore ACI-CSAI per organizzare nel 2006 un Trofeo in Autodromo.
Dal 2006 al 2013 il Trofeo Predator’s, passando attraverso numerose evoluzioni tecniche ed organizzative, ha calcato tutti i maggiori Autodromi nazionali ed oggi è una solida realtà in un panorama del Motorsport italiano in profonda crisi.
Le gare sono sempre avvincenti e ricche di sorpassi grazie al massimo livellamento prestazionale delle vetture, ma oltre alle gare Predator’s organizza tanti test accessibili a tutti data la grande facilità di guida della monoposto.


20/11/2013 - Varano - Racing Test

E’ un autunno intenso quello che vede un sottile “fil rouge” che unisce tra i migliori autodromi sparsi nelle varie parti d’Italia, partito dal Mugello, passato per Vallelunga ed approdato a Varano. Un filo rosso che lega una all’altra tante Predator’s e tanti piloti.
E’ la volta di Varano ad ospitare il Racing Test Formula Promotion, una serie di prove libere e cronometrate, un confronto fra esordienti ed esperti, un modo di “correre”, imparare, divertirsi, con impegno, sicurezza ed il massimo contenimento dei costi.
Questa volta tocca allo stesso Corrado Cusi, a Paolo Galante, Elio Borrelli e Domenico Parrotta fare da “schoolmaster” ai vari Rino Anello, Diego Valmassoi, Lorenzo Semprini e, al debutto assoluto in pista, Eugenio Domarkas, pilota russo che porta, oltre ad un tocco di internazionalità all'evento, in pista una Predator’s PC001, a riprova della validità di un progetto che, anche dopo anni, riesce ancora a dare soddisfazione ai piloti che la portano in pista.
L’occasione giusta per il gradito ritorno, dopo otto anni, di Diego Valmassoi, consigliato e diretto nella sua “performance” dalla sorella Paola Valmassoi, campionessa europea Historic Rally nel 2009. Diego aveva guidato la PC001 nelle primissime gare in cui era impegnata la vettura, un prezioso confronto con la decisamente più moderna PC010 con il quale è sceso in pista oggi.
Chiusura con premiazione per le migliori prestazioni della giornata che vanno a Paolo Galante, Elio Borrelli e Rino Anello ed i complimenti a tutti i piloti scesi in pista, già in trepida attesa per la prossima uscita.


13/11/2013 - Vallelunga - Racing Test Formula Promotion

Una Predator's tira l'altra, sarebbero ciliege ma in autunno questo delizioso frutto è piuttosto raro e allora ci "accontentiamo" delle Predator's. Lasciato il Mugello con ancora negli occhi la spettacolare sfilata delle 16 vetture iscritte al Racing Test, rivediamo piloti e macchine a Vallelunga ripetere un'altra esaltante prova che conferma questa "formula di prove e test" come una delle più interessante iniziative, nel campo dell'automobilismo sportivo, riservate ai piloti che vogliono "divertirsi in pista" a prezzi da ultima fila nei cinema di periferia (se ci sono ancora).
In pista alcuni reduci della pista toscana ed altri nuovi, ormai diventa difficile riconoscere, almeno nelle prestazioni, chi siano gli "esperti" e chi gli "esordienti". Infatti è proprio uno di questi, Gaetano Oliva, che conquista la palma come migliore di giornata in termini assoluti ed ovviamente come migliore esordiente. Diciamo che la fortuna ha fatto la sua parte aiutando Oliva ed inducendo all'errore sia Mario Neri che Andrea Ginesi, quest'ultimo al rientro in pista dopo un tremendo incidente con gli sci, che non vedono la bandiera a scacchi, rientrano al box per il pit-stop in coda al gruppo e poi non riescono a recuperare nella II° fase per l'interruzione da bandiera rossa, dovuta ad un errore di Maurizio Maraviglia che "irrompe" su Nicola Barletta. Il più veloce sul giro secco è comunque Neri, aggiungiamo all'ottimo rientro di Ginesi anche quello di Marco Mattoccia che ritorna su una Predator's dopo aver partecipato al Trofeo nazionale nel 2009. Per questo possiamo dire che la prima Predator's non si scorda mai.
Una menzione particolare a Mauro Pizzola, in continuo miglioramento tanto che nel turno extra (senza classifica), concesso gentilmente da Pistenclub per l'interruzione del Race-Test 2, tiene il passo dei migliori pur avendo a sua disposizione una PC008.
L'appuntamento prossimo di Varano, sabato 16 p.v. è vicino, talmente vicino che è la conferma.....una Predator's tira l'altra!


26/10/2013 - Mugello - Racing Test Formula Promotion

Anche il sole ha fatto la sua parte, in questo incerto autunno toscano, per scaldare la giornata Racing Test Formula Promotion.
Il resto lo hanno fatto i piloti, vecchi e nuovi, o meglio “esperti” ed “esordienti”, partecipanti alla iniziativa promossa dalla Predator’s sul circuito del Mugello. Programma di giornata che comincia con una parte teorica sulle caratteristiche della vettura e del circuito; guida, tecnica, e norme di sicurezza i temi trattati e spiegati. Poi finalmente si sale in macchina per il Q-test, prova libera che consente agli esperti di dare sfogo alla ruggine accumulata dopo la fine del campionato e agli esordienti di “rubare”, direttamente dalla pista, le nozioni sulle traiettorie, scie e quanto serve per limare ad ogni giro i propri tempi.
Poi naso al’insù a curiosare sui monitor e la bacheca per vedere il proprio tempo e magari trovare la soddisfazione di aver superato qualche avversario in più del previsto.
Altro briefing con analisi dei tempi, consigli su eventuali correzioni all’assetto della vettura o all’impostazione di una curva e poi R-test; partenza scaglionata in base alla prova mattutina e via alla verifica sull’asfalto, scaldato da un sole che si è fatto largo tra il residuo di nuvole dei giorni scorsi, delle nozioni assimilate.
Poi di nuovo la parola al cronometro e alla fine complimenti e premi per tutti, per alcuni anche la menzione per la prestazione, vedi Mario Neri, Marco Spadini e Maurizio Maraviglia tra gli esperti e Wilson Da Silva, Fabio Imbimbo e Giovanni Caposiena tra gli esordienti. La parte migliore però sono le strette di mano e le pacche sulle spalle, gli arrivederci che spiegano un “ambiente” ed una iniziativa che vuole anche essere un modo di “correre”, in pista e con una vera vettura da gara, con il massimo sia del divertimento che del contenimento dei costi. Di solito si dice “low cost” ma in pista si pronuncia “Predator’s”, la formula per tutti.


06/10/2013 - Formula Promotion - Varano - David Greco imperatore della pioggia

Per una volta lasciateci dire con orgoglio che noi “lo avevamo detto”. Doveva essere una giornata di gare da ricordare, come lo sono sempre le finali di una competizione da cui esce un vincitore che scriverà il suo nome nella storia di un campionato o di un trofeo. Uno sarà campione agli altri l’onore di aver gareggiato con determinazione e con lealtà ma alla fine saranno medaglie del metallo meno pregiato. Ebbene oggi un campione non ha scritto “solo” la storia, da oggi quel campione sarà “leggenda”. Non siamo ammalati di enfasi sportiva e non ci sentiamo affatto esagerati ma non sapremmo trovare altra definizione per commentare le due splendide vittorie di David Greco sulla Predator’s PC008 messa in campo da SRZ Motorsport.
 Abbiamo sfogliato la memoria dei ricordi di tutti questi anni (otto) che vedono le Predator’s di Corrado Cusi impegnate in un campionato che ha sempre regalato, nelle sue gare, tante emozioni, ma difficilmente riusciamo a trovare una giornata come questa.
David Greco voleva vincere il Trofeo Di Bari, la sua concentrazione era impegnata a recuperare lo svantaggio sul suo degno avversario di stagione Sebastiano Sibani. Poteva “accontentarsi” di arrivare davanti a lui nelle ultime due prove e tanto sarebbe bastato, così è successo nelle prove di qualifica, lui sesto e Sibani settimo a meno di un secondo. Ma la pista di Varano gli regala il terreno , pardon l’asfalto, e la temperatura (ps. avevamo detto anche questo) che preferisce, umido, al limite del bagnato, sia in terra che nell’aria. Parte in gara 1 e forse non vede che davanti a lui ci sono le vetture degli avversari, li scambia per birilli messi a caso sulla pista e allora li salta ad uno ad uno ed al quarto dei venti giri in programma è già in testa. Gli resiste, per modo di dire, il solo Daniel Raggi, alla sua prima gara completa dopo lo sfortunato esordio di Misano. Dietro i “senatori” arrancano e alla fine si devono accontentare, tra questi il campione della classifica assoluta 2013 Andrea Galluzzi, con la PC010 del Ventricini Racing Team. Greco registra anche il gpv, questo gli frutta un punto in classifica generale che gli porta in dote il Trofeo Flavio di Bari, rendendo virtualmente inutile gara 2. Irraggiungibile in gara e in classifica.
E le stelle stanno a guardare!. Si chiamano Andrea Galluzzi, Marco Spadini, Mario Neri, pluricampioni e plurivincitori di categoria, oggi nella veste di “osservatori”. E’ questo il film di gara due, Greco parte ottavo per effetto della griglia rovesciata ma sul traguardo del primo giro è già secondo, un “aiutino” gli arriva anche dall’ingresso della SC. dovuto ad una toccata a tre tra Daniel Raggi, costretto al ritiro, Roberto Fiamingo e Mario Neri. Davanti a lui Galluzzi, i due campioni 2013 a contatto, è un spalla a spalla che rende la gara una sorta di finale di supercoppa. Una sfida che dura sino a metà gara, poi Ayrton Senna, scusate David Greco, rompe gli indugi e torna in testa. Galluzzi accusa il colpo e viene superato anche da Mario Neri in fortissimo recupero dopo l’episodio iniziale. Nel corso del 17esimo giro Neri cova per un attimo l’illusione di averlo raggiunto, Greco vuole saggiare anche l’adrenalina del fuori pista, allunga però nel punto giusto,  la via di fuga gli consente un agile rientro e torna a guadagnare i secondi necessari per tagliare il traguardo a mani alzate, segno inequivocabile del trionfo.  Neri, Galluzzi e Spadini arrivano nell’ordine unici a pieni giri, agli altri l’onore della menzione, Maraviglia, Fiamingo, Sibani, Borrelli e il ritirato Piunti, per loro oggi può bastare.
La matematica ci consegna così i nuovi campioni:
Trofeo Nazionale Formula Promotion Racing Free - Andrea GALLUZZI
Trofeo Flavio Di Bari – David GRECO
Coppa Team (Flamax) – Ventricini Racing Team
Assegnati nella stessa giornata i premi alle prestazioni sportive fuori e dentro il campo di gara:
Memorial Di Bari – Mario NERI
Coppa “il sogno di Flavio” – Sebastiano SIBANI
Al cronista resta negli occhi e nel cuore la gioia di poter raccontare le gesta di questi campioni mentre Corrado Cusi, costruttore e mentore della Predator’s, osserva con le lacrime agli occhi, l’ultima vittoria della sua creatura era stata a Magione nel 2010, poi le migliori prestazioni della PC010 avevano preso il soppravvento, in tre anni solo un podio, a Vallelunga 2012, con lo stesso Cusi, guarda caso in condizioni climatiche simili a quelle odierne. La conferma di un “prodotto” tuttora valido e competitivo.....fatevi avanti campioni la stagione è finita ma la prossima non tarderà ad arrivare.


22/09/2013 - Formula Promotion - Magione - Galluzzi a valanga vince gara e campionato!

Andrea Galluzzi con la quinta vittoria stagionale, sulle sette prove sino a qui disputate, chiude in anticipo, manca solo la doppia gara di Varano, la “pratica” 2013 del Trofeo Nazionale Formula Promotion Racing Free.
Una vittoria costruita con determinazione che ha visto in Marco Spadini, campione uscente, e Mario Neri i suoi principali avversari.
Non è quindi un caso che la classifica della gara di Magione rispecchi in tutto e per tutto, almeno per il podio, la classifica generale.
Poteva forse andare diversamente se Neri non incappasse in un guaio meccanico, durante le prove di qualifica, che lo costringeva a partire in ultima fila. Il forte pilota emiliano recuperava in soli due giri lo svantaggio ma una volta arrivato sul podio virtuale della gara veniva tradito dalla eccesiva foga e lasciava al duo di testa, Galluzzi-Spadini quella manciata di secondi che lo relegavano al terzo posto.
Nella manovra anche Spadini perdeva la scia dello scatenato Galluzzi e non gli restava che fare da testimone al trionfo del compagno di squadra. Pole e vittoria, solo il gpv sarà di Neri per 1/1000, con bottino di punti che mette fuori gioco matematicamente tutti i contendenti del Trofeo, consentendo così a Galluzzi di raggiungere l’obiettivo dichiarato di stagione, sfuggitogli per un soffio nel 2012.
Al centro dello schieramento la solita bagarre tra Marco Carrillo e Nino Moriggia con la prima delle new-entry Roberto Fiamingo arrivati nell’ordine. Quest’ultimo accompagna in gara, si fa per dire, il figlio Mario Gabriele, anche lui al debutto, che giungerà decimo. Ma l’età è dalla sua e per adesso meglio mettere fieno in cascina che servirà all’occorrenza al futuro che sarà sicuramente, viste le premesse, luminoso. Segnaliamo una curiosità che riguarda i due, il padre registra in gara la maggiore velocità di punta, 156.8 km/h ed il figlio la minore, 145.6 km/h, in mezzo tutti gli altri.
Settimo posto e primo nel TDB David Greco, tornato alle sue prestazioni “normali”, a battersi cioè per il primo gradino del podio della classifica riservata alle Predator’s PC008, con il suo avversario di sempre Sebastiano Sibani, oggi leggermente sottotono, giunto nono dietro Maurizio Maraviglia ma secondo nel TDB. Classifica odierna che rende la prossima doppia prova di Varano quanto mai incerta per i due che si trovano, per il gioco degli scarti, sostanzialmente appaiati. Nessuno dei due può fare calcoli e la prossima gara vale come un play-off, dentro o fuori. Non sappiamo cosa passerà per la loro testa ed il loro “cuore”, noi ci apprestiamo a goderci lo spettacolo. Chiudono la classifica Vincenzo Madonna, altra new-entry di giornata, cosa che regala speranza alla categoria, Elio Borrelli, felicissimo terzo sul podio del TDB, e Mario Piunti relegato in questa posizione da problemi che gli fanno perdere 3 giri.
Qualche responso di stagione è gia certo e qualche altro no, Varano sarà gara aperta, senza assilli di classifica per l’assoluto, qualcuno ha già in serbo lo spumante ed altri meditano rivincite almeno parziali, per altri, vedi il TDB, abbiamo già detto e quindi saremo sugli spalti a vivere le sicure emozioni, del resto l’autunno è appena iniziato, per castagne e funghi delle splendide colline parmensi ci saranno tante altre domeniche.


29/07/2013 - Formula Promotion - Misano - Galluzzi, fuga per la vittoria

“Per quest'anno non cambiare, stessa spiaggia, stesso mare”, e così seguendo il consiglio balneare la prova più “estiva” non poteva che svolgersi in Romagna, l'Eden italiano della vacanza di mare e terra di motori.
Misano ospita così la sesta prova di un campionato sempre più esaltante. Gara “calda” non solo per le condizioni del clima che ha favorito la “linea” dei piloti usciti dalle vetture lasciando tutto il grasso residuo nella sauna della loro tuta. Si comincia con la sorpresa della pole position di Mario Neri che interrompe il dominio della stagione di Andrea Galluzzi che questa volta si deve accontentare della prima fila. Seguono poi Marco Spadini e il debuttante Daniel Raggi, tempo ottenuto dal giovane bresciano in solo due giri, causa incoveniente meccanico alla sua vettura.  “Podio subito” gridano i fans di quest'ultimo ma la gara sarà peggio delle qualifiche e Daniel non riuscirà a completare neanche un giro.  Amaro in bocca e festeggiamenti rimandati ma il ragazzo ha delle qualità e si vede e le occasioni per dimostrarlo non gli mancheranno.
La partenza è regolare, a togliere le velleità di battaglia è subito l'ingresso della Safety Car causata dalla rottura del motore di Raggi, fermo in traiettoria, con perdita di olio in pista. Si riparte dopo un paio di giri ed è subito lotta a quattro. I nostri “moschettieri” non sono amici come nel romanzo di Dumas e si danno subito battaglia, Galluzzi e Neri, Neri e Galluzzi, Spadini e Moriggia, Moriggia   e Spadini, impazzisce il contagiri ed il cronista nel tenere conto dei continui cambi di posizione. A metà gara si formano due coppie, non è una gara di ballo, altra specialità di questa terra,  ma invece è proprio un “liscio” di Nino Moriggia a lanciare Marco Spadini verso il terzo gradino del podio. I  primi due invece non si lasciano soli un attimo e alla fine sono solo 73/1000 a dare la vittoria e la fuga nel campionato ad Andrea Galluzzi.
L'attenzione per i primi non ci distoglie dalla gara del resto del gruppo che vive nella stessa temperatura dei primi, si combatte per un piazzamento, le motivazioni sono ovviamente diverse ma la sofferenza è la stessa.
Tocca a Niccolò Baroni, che continua il suo apprendistato, il quinto posto, ottenuto dopo una lunga battaglia con Maurizio Maraviglia e Sebastiano Sibani. Maraviglia è reduce da molte disavventure agonistiche e il sesto posto di oggi gli regala finalmente un sorriso. Anche Sibani trova molti motivi di soddisfazione dalla gara odierna, lotta alla pari, con la sua Predator's PC008, contro le maggiori prestazioni delle Predator's PC010, deve soccombere ma il settimo posto finale vale la vittoria nel Trofeo Di Bari e conseguente conquista del primo posto nella speciale classifica. Il suo maggiore avversario in questa categoria è David Greco che nell'occasione ha problemi per tutto il week-end. Se pensiamo alle ottime prestazioni invernali d'alfiere di SRZ dobbiamo ritenere che più sale la temperatura e più scendono le sue quotazioni, un segnale di ottimismo può essere che il campionato  riprenderà e si concluderà in autunno, coraggio David. E' Marco Carrillo a chiudere la parte di classifica che porta punti con un onorevole ottavo posto. Nono posto assoluto e secondo nella classifica del TDB a Mario Piunti che, per non essere da meno dei più famosi Lorenzo e Pedrosa, si presenta in pista con le stampelle per un infortunio patito in settimana. Piazzamento più che meritato davanti ad Elio Borrelli, ritornato in campionato e terzo gradino nel TDB. Chiude la classifica e la “carriera” Giulio Amati. Menzione speciale a quest'ultimo che annuncia il suo ritiro dalle corse, si può essere campioni in tanti modi, non sempre è necessario salire su un podio e questo “signore” a suo modo un “campione” lo è stato, per questo la sua famiglia, i suoi fans e tutto il gruppo Predator's dedicano a questo “signore” la giusta standig-ovation ed un lungo e caloroso abbraccio.
La cronaca finale registra che David Greco e Daniel Raggi risultano non classificati ma di questo vi abbiamo già detto e quindi torniamo alla stessa spiaggia ed allo stesso mare in attesa della prossima che sicuramente sarà più fresca, se non di agonismo, almeno di temperatura.


01/07/2013 - Formula Promotion - Monza - Andrea Galluzzi padrone in casa

La corsa è stata dura e gli avversari non ti hanno dato tregua, sei stanco ma quei pochi passi dividono la gioia della vittoria al tuo momento di gloria, con i tuoi cari, gli amici, i meccanici, il team e tutti i tuoi ammiratori. Firmi il registro dei vincitori e la mano quasi ti trema, adesso sei sulle pagine del trionfo insieme ai grandi di questo sport. Lo speaker pronuncia il tuo nome e la passerella ti porta dove solo pochi possono salire, il premio passa di mano ed è tuo, anche chi ti ha conteso tutto questo sino all’ultimo ti rende onore, strette di mani e pacche sulle spalle, poi liberi l’esplosione di bollicine e ti godi gli applausi di tutto quel mondo ai tuoi piedi. Le note dell’inno ed il tuo cuore che sale con la bandiera, guardi verso il cielo e sei solo, nel silenzio la tua mente è percorsa da un solo pensiero…ho vinto!
E’ questo l’ultimo atto della meravigliosa giornata di Andrea Galluzzi, padrone di casa e padrone in casa, vittoria e primato in classifica per una gara nella quale concede agli “ospiti” solo il gpv realizzato da Mario Neri.
Potrebbe sembrare la cronaca di una gara facile ma basta guardare i numeri della classifica per comprendere che in questa categoria “facile” è un aggettivo che non esiste. In questo momento Andrea è il pilota più forte, da Monza della scorsa stagione, sua prima vittoria, ha vinto 7 gare su 9, con numerose pp e gpv, per questo tutto sembra “facile”. Parte dal primo posto in griglia conquistato nelle prove mattutine, è subito in testa e resiste ai ripetuti attacchi di Marco Spadini, Mario Neri e Nino Morriggia. Il quartetto procede alternandosi nelle varie posizioni lungo il percorso. Giochi di scie e tentativi di sorpasso, una girandola che manda in confusione anche il più attento degli spettatori. Sembra il gioco delle tre carte del più abile dei maghi e poi sul traguardo distacchi misurati in decimi, centesimi se non millesimi. Passerebbero uno sopra l’altro se la pista non fosse così larga. Così sino al piccolo errore di Spadini che tampona leggermente Neri, ma tutto ritorna come prima nell’arco di un giro, ne approfitta Moriggia che recupera parte del distacco che aveva lentamente accumulato. Spadini riesce anche a passare in testa nel corso del sesto giro ma è un fuoco di paglia, perderà infatti la posizione e poi lascerà il solo Neri a contendere, con una splendida volata finale, la vittoria ad Andrea che passa primo sul traguardo con 281/1000 di vantaggio. Spadini è terzo e Moriggia ai piedi del podio. Subito dietro il quartetto è un coro a sei, a partire dall’esordiente Niccolò Baroni che aveva già stupito in mattinata conquistando una magnifica seconda fila, seguono Marco Carrillo, Paolo Galante, Maurizio Maraviglia, David Greco e Sebastiano Sibani, questi ultimi a contendersi vittoria e primato nel Trofeo Di Bari con le loro Predator’s PC008. Leggermente sottotono Mario Piunti e Giulio Amati che chiuderanno, senza infamia e senza lode, rispettivamente al decimo e all’undicesimo posto, rispettando così l’ordine acquisito in prova sopravanzando il solo Maraviglia ritiratosi nel corso del quinto giro.
Dire che i sei si danno battaglia rappresenta la più parziale delle verità, la realtà è un vortice di posizioni come una macedonia fatta con un frullatore. Il primo ha lasciare la compagnia è Maraviglia, qualche problema già da sabato, l’errore è sempre dietro l’angolo e questa volta ha il disegno della seconda variante, ma il pilota è soddisfatto, voleva qualche risposta dalla sua vettura, appena riassemblata dopo la disavventura di Spa-Francorchamps, e pensa di averla ottenuta, la stagione peraltro è ancora lunga e verranno anche le soddisfazioni.
Il quinto posto è di Carrillo, vince d’esperienza su Galante con meno di due decimi e su Greco, poco più di tre. Per quest’ultimo , dopo le apprensioni mattutine che lo hanno costretto ad un cambio di motore, la gioia della vittoria e il consolidamento del primato nel Trofeo Di Bari. Ottava posizione per Baroni che non conferma l’ottima posizione di partenza e cede costantemente per tutta la gara. La sua prima volta in Predator’s è comunque positiva e la categoria ha acquisito un sicuro protagonista. Chiude il gruppo Sibani, nono, che forse si aspettava di più dopo le due vittorie di Rijeka, la posizione vale comunque il secondo posto nel Trofeo e Sebastiano è ormai qualcosa in più di una sorpresa, il ritorno su un circuito più guidato e tornerà ad impensierire i suoi avversari.
Prossimo appuntamento Misano e la Romagna, noi in spiaggia, vetture e piloti in pista, per questo lasceremo mare e sole per goderci un’altra gara ed un altro spettacolo.


20/06/2013 - 6 piloti in 1'' a fine gara: questa è la Formula Promotion!

Qualora fosse sfuggito a qualcuno nel comunicato post-gara, vorremmo richiamare l’attenzione di appassionati, addetti ai lavori e Stampa sull’incredibile spettacolarità della Formula Promotion, il Campionato che si corre con le Predator’s 600cc, data dall’estremo equilibrio di prestazioni tra le vetture ed alla grande influenza dell’effetto scia, oltre che alla bravura e correttezza dei Piloti.
Nel 2° week-end di gara 2013 svoltosi a Rijeka lo scorso 2 Giugno, all’arrivo di gara 2 riscontriamo addiritturale prime 6 monoposto racchiuse in solo 1”, praticamente una volata-ventaglio a 6, dopo che per tutta la gara ad ogni staccata si era assistito a più sorpassi.
Cronaca video della gara di Rijeka by SRZ Motorsport

Non è un caso: anche nel 2012 abbiamo assistito a tante scene del genere, arrivi in volata decisi al fotofinish anche per 1/1000”, ma nel 2013 il lavoro svolto presso l’Oral Engineering per livellare ancora di più le prestazioni, sigillando motori e carburatori, ha dato i suoi frutti ed ora lo spettacolo è ancora maggiore.
Eccoci dunque pronti per un’altra incredibile gara a Monza il prossimo 30 Giugno, dove cambieranno alcuni dei protagonisti e ci sarà il debutto del kartista Niccolò Baroni (Team Diconoalladroga), ma lo spettacolo sarà sempre garantito.

I magnifici 12 di Monza:
n°   4: Nino Moriggia (Predator’s PC010/Diconoalladroga)
n°   7: Mario Neri (Predator’s PC010/Alma Racing)
n° 16: Giulio Amati (Predator’s PC008/Guida, Sport e Sicurezza)
n° 19: Maurizio Maraviglia (Predator’s PC010/Alma Racing)
n° 22: Marco Carrillo (Predator’s PC010/Ventricini Racing Team)
n° 27: Sebastiano Sibani (Predator’s PC008/Guida, Sport e Sicurezza)
n° 29: Paolo Galante (Predator’s PC010/Galante)
n° 42: Marco Spadini (Predator’s PC010/Ventricini Racing Team)
n° 44: Mario Piunti (Predator’s PC008/Comunicare)
n° 53: David Greco (Predator’s PC008/SRZ Motorsport)
n° 55: Niccolò Baroni (Predator’s PC010/Diconoalladroga)
n° 88: Andrea Galluzzi (Predator’s PC010/Ventricini Racing Team)


04/06/2013 - Formula Promotion - Rijeka (HR) - Predator's spettacolo anche a Rijeka!
 

2 gare tutte col fiato sospeso dal primo all’ultimo giro, 7 monoposto una in scia all’altra che si aprono a ventaglio ad ogni staccata al limite per un continuo scambio di posizioni. Questo il succo della Formula Promotion, che ha dato spettacolo anche in Croazia sui 4,2 Km del circuito di Rijeka la scorsa Domenica nel secondo appuntamento stagionale.

Le prove di qualificazione, interrotte prima dall’uscita Parrotta e poi da quella ben più rovinosa di Neri,  preannunciavano la grande bagarre, con Galluzzi che conquistava la pole position davanti ad un velocissimo Neri, che con soli 2 giri percorsi riusciva a piazzarsi in prima fila per soli 2/100” su Spadini. Quarto Moriggia, poi un ottimo rientrante Marcon, quindi un appannato Cusi e Maraviglia a pochi centesimi dal pilota/costruttore nonostante una costola incrinata chiudeva la lista delle PC010, mentre Sibani guidava il gruppo delle PC008 davanti a Greco, Piunti, Borrelli ed un Parrotta decisamente deconcentrato dopo parecchi mesi di inattività.
Domenica mattina Maraviglia deve dare forfait per il dolore alla costola, cedendo la vettura a Daniele Tarani, presente a Rijeka come meccanico dello zio Spadini, ma sempre pronto e competitivo ad ogni occasione.

In gara 1 partenza regolare, soltanto Marcon resta attardato, ma presto raggiungerà il gruppo dei primi per dare battaglia, dove la lotta per il primato non conosce soste fino all’8° giro, quando Neri e Spadini lottando tra di loro lasciano che Galluzzi prenda 2” di vantaggio che conserverà fino al traguardo. Ma fino a quel momento tutto il gruppo dei primi 7 (tutte le PC010) è racchiuso in 2”, praticamente tutti in scia con continui sorpassi ad ogni staccata.
Nel Trofeo Flavio Di Bari è lotta aperta tra Sibani e Greco, anche loro danno spettacolo con numerosi sorpassi reciproci.
Il traguardo vedrà transitare nell’ordine Galluzzi, Neri, Spadini, Moriggia, Tarani, Marcon, Cusi, Sibani (1° tra le PC008 del Trofeo Flavio Di Bari), Greco a soli 2/10”, Piunti, Borrelli e Parrotta.
Gara 2 sarà ancora più spettacolare di Gara 1: nessuno dei contendenti nel gruppo di testa riesce a staccarsi, per tutta la gara al comando si alternano Galluzzi, Spadini, Neri, Tarani, poi Moriggia, Marcon; solo Cusi dopo un “quasi contatto” con Galluzzi a 3 giri dal termine resta leggermente staccato dal gruppo, che vedrà Neri presentarsi in testa all’ultimo giro, ma non nella volata finale con 6 Predator’s PC010 in 1”!!!
Sarà Spadini ad aggiudicarsi la volata con 14/100 su Galluzzi e 47/100 su Neri. Nella loro scia Tarani, Marcon e Moriggia, quindi Cusi, Sibani con Greco sempre in scia, poi Parrotta, Borrelli e Piunti.

25/05/2013 - Predator's promosse anche a Spa!

Positivi i test delle Predator’s anche sul circuito più bello ed impegnativo del mondo, Spa-Francorchamps!
Neri, Maraviglia, Spadini, Ventricini e Cusi hanno dato spettacolo anche sui curvoni pazzeschi sulla pista sempre umida come spesso accade nelle Ardenne, in una giornata quasi invernale di fine Maggio.
Presente anche l’importatore francese Predator’s Marc Azra della “Formule A” con la sua Predator’s PC010K, che ha girato nel kartdromo interno al circuito.
Sempre a Spa ha fatto i primi giri di pista anche la Predator’s PC010/Suzuki1.000cc (che debutto!), che riusciva a dare filo da torcere alle più potenti (e costose) formule Renault 2.0.
Le Predator’s hanno divertito ed incuriosito i presenti abituati alle massime formule, tanto che il “Royal Automobile Club de Spa” ha invitato il circus della Formula Promotion a disputare una gara già nel 2013!
Vedremo in base ai nostri impegni se disputare effettivamente la gara, certo è che l’invito non può che riempirci di soddisfazione.

Nella foto, da sinistra, la Predator’s PC010/600, la PC010K e la PC010/1.000 in pit-lane a Spa-Francorchamps.

Ora pensiamo alla seconda gara di campionato sul bellissimo circuito di Rijeka, in programma il prossimo fine settimana con i seguenti orari.
Sabato 01/06/2013

  • Ore 14.00: Prove libere
  • Ore 16.00: Prove ufficiali
Domenica 02/06/2013
  • Ore 10.00: Gara 1
  • Ore 14.00: Gara 2

14/04/2013 - Formula Promotion - Varano (PR) - Doppio spettacolo con quattro protagonisti!
 

Questa volta anche il sole ha fatto finalmente la sua parte e nella prima vera domenica nel quale la primavera ha fatto il proprio dovere il campionato Formula Promotion non ha deluso le aspettative che vogliono gare interessanti ed incerte dal primo all’ultimo giro. Siamo quindi al via di una stagione con un doppio appuntamento che per la categoria è una vera novità. L’impegno per i piloti e meccanici è sostanziale e pesante anche per le prove che necessariamente si devono svolgere in mattinata.
Cominciamo quindi dalle qualifiche dove a primeggiare sono Andrea Galluzzi e Nino Moriggia, il primo non vuole lasciare punti lungo la strada che possano pregiudicare la classifica generale memore dell’esperienza della scorsa stagione. Seguono poi nell’ordine Mario Neri e Marco Spadini e già qui si intuisce che in gara 1 si vedranno il bis dei duelli del campionato 2012. E poi la volta della sorpresa positiva di giornata con Sebastiano Sibani che pur portando in gara la Predator’s PC008 si piazza sul primo gradino della terza fila davanti ad una muta di Predator’s PC010 con Marco Carrillo, Paolo Galante, debuttante nella categoria e Maurizio Maraviglia. Più lontano, anche come tempo sul giro, sono David Greco, che non conferma, almeno in prova, l’ottima impressione fatta nei test invernali, Mario Piunti, Andrea Paolucci, anche lui new entry e Giulio Amati.

GARA 1
Ultimi granelli di ruggine invernale e poi via alla gara e alla stagione e subito grande battaglia tra i quattro citati protagonisti. Galluzzi si lascia leggermente sorprendere e Spadini mette subito in chiaro che sarà ancora lui il più tenace avversario, arriva poi il turno di Moriggia che con decisione vuole avere la visuale libera davanti alla prua della sua Predator’s, mentre Neri e Galluzzi sono comunque a ridosso in attesa dell’attimo buono. I quattro si punzecchiano a vicenda, ripassano Moriggia che incomincia a perdere progressivamente ma costantemente terreno, questo sino a metà gara quando troppa decisione in un doppiaggio facile, come mangiare un ghiacciolo d’estate, si toccano a vicenda e lasciano il campo di gara. Spadini si invola, Moriggia e Carrillo ringraziano e si ritrovano sul podio, con quest’ultimo insidiato sino agli ultimi metri da Paolo Galante. Anche le retrovie non mancano di qualche leale scintilla ed anche qui sono degli intoppi meccanici che privano David Greco e Sebastiano Sibani di posizioni più alte in classifica. Il primo riuscirà poi a ripartire e riprendere gli avversari sino a salire al secondo posto nel Trofeo Di Bari dietro Mario Piunti che vince la parziale classifica con il solo merito di una condotta di gara regolare e giudiziosa. Anche Sibani, pur accumulando quattro giri di ritardo riesce a spuntare un piazzamento che gli vale il podio, e relativo punteggio, del TDB. Chiudono la classifica assoluta Andrea Paolucci e Giulio Amati.
GARA 2
La formula che prevede posizioni ribaltate in partenza rispetto alla classifica di gara 1 disegna un'inedita prima fila con David Greco e Mario Piunti. Se inoltre vediamo Galluzzi e Neri in ultima viene quasi da pensare che a Varano abbiano girato il senso di marcia della pista. Non è ovviamente così e tutti se ne accorgono già dopo i primi metri quando tutto ritorna, per così dire, normale, con le posizioni “alte” che  vedono l’ennesimo duello Spadini, Galluzzi, Moriggia e Neri.
La gara vede subito in testa Spadini che sembra filare verso l’ennesima vittoria seguito dai già citati avversari. Ma la sete di rimonta del suo compagno di team non può lasciarlo del tutto tranquillo. Infatti a metà gara Galluzzi rompe gli indugi e si porta decisamente in testa infilando un record sul giro dopo l’altro, non resistono ai due Neri che osserva da lontano e Moriggia che dopo essere stato a lungo al terzo posto accusa un calo fisico e con la complicità di un paio di innocui testa-coda lascia il terzo posto a Neri.
Lontani dalle posizioni di testa a centro dello schieramento si forma un nutrito gruppetto che tra un sorpasso e l’altro vedono Carrillo insabbiarsi in parabolica, Paolo Galante confermare la regolarità delle sua prestazioni staccando un ottimo quinto posto, David Greco finalmente al riparo da noie meccaniche centrare l’obiettivo della vittoria nel Trofeo Di Bari, che lo vede a fine giornata primo anche in classifica generale. Seguono Sebastiano Sibani che migliorare di una posizione il podio di gara 1 e Maraviglia, Paolucci e Piunti, che si porta a casa l’ennesimo podio di categoria.
Prossima doppia puntata, questa volta con palcoscenico internazionale, con l’appuntamento di Rijeka in Croazia.

31/03/2013 - SuperTest di Pasqua - Varano (PR)

E’ la pioggia la vera protagonista di questa vigilia pasquale dedicata alla pista. I piloti presenti fanno del loro meglio ma le condizioni del fondo limitano la possibilità di prestazioni convincenti. Paradossalmente, a parte Andrea Galluzzi, autore del miglior giro della giornata che gli porta in dote l’iscrizione gratuita alla prossima gara di Varano, sono gli esordienti a segnare i tempi migliori. Forse per i senatori è proprio il caso di dire, vista la giornata, che tirano i remi in barca.
Andrea coglie il momento giusto per fare lo slalom tra le intense gocce di pioggia che non rendono giustizia a questa primavera che sembra non arrivare mai. Non è ovviamente solo fortuna perché stiamo pur sempre parlando del pilota che ha vinto più di tutti nella scorsa stagione (4 vittorie) e che, con questa prestazione, si candida a ripetersi e possibilmente migliorare in questa.
La classifica di giornata intanto ci consegna l’ottima prestazione di David Greco (SRZ), secondo tempo con la sua Predator’s PC008, che ottiene la nomination come possibile protagonista della classifica di categoria nel prossimo campionato. Sul terzo gradino del podio virtuale sale un altro debuttante assoluto, Michele Beccaria, che stupisce anche per la continuità e la costanza dei tempi ottenuti. A seguire vediamo il nipote d’arte Daniele Tarani che peraltro non è nuovo nella categoria, ha infatti al suo attivo già una vittoria proprio a Varano e la sua presenza continua in campionato gli consentirà sicuramente di puntare in alto. E’ la volta poi di Mario Neri, vincitore due volte su questo circuito, Matteo Gonfiatini, altro giovane interessante, Paolo Marcon, Marco Carrillo, Corrado Cusi e Maurizio Maraviglia.
Questi risultati fanno crescere la curiosità e l’interesse per la prima stagionale della formula, prevista tra due week-end proprio su questo circuito, sarà premiante l’esperienza  o queste nuove presenze soverchieranno le gerarchie?
La doppia gara di Varano darà sicuramente una prima e importante risposta a questi interrogativi.

Best laps:
Andrea Galluzzi         1’33.222
David Greco             1’33.943
Michele Beccaria                1’37.036
Daniele Tarani          1’37.384
Mario Neri              1’37.570
Matteo Gonfiantini              1’40.657
Paolo Marcon            1’42.180
Marco Carrillo          1’43.211
Corrado Cusi            1’43.307
Maurizio Maraviglia     1’44.657


12/03/2013 - Predator's Rookie Day - Varano (PR)

Giornata di debutti a Varano, persino il sole torna a fare capolino e sorride a questa giornata dedicata ai debuttanti che ha visto in pista 17 piloti, 14 dei quali esordienti. Ma al contrario di una famosa trasmissione questi non sono mandati allo sbaraglio ed ecco che “master” d’eccezione come Nino Moriggia, Maurizio Maraviglia ed Elio Borrelli portano in pista i consigli del mentore capo Corrado Cusi, coadiuvato in cabina di regia da Domenico Parrotta.
Presenzia alla giornata anche Roberto Baroni, importante anello di congiunzione con i talenti provenienti da
Easykark Cristian Adani,Alessandro Chiaro, Marco Sertore, Edoardo Barbolini e Niccolò Baroni,testimoni della nuova collaborazione tra Predator’s e Birel.
Rookie di tutte le età, dal giovanissimo Simone Lucchini (15 anni), che entra in auto ed in pista per la prima volta, grazie alla collaborazione Predator’s-Mokart, agli over40, ennesima riprova che la vettura emiliana si mostra adatta e si concede con versatilità ai piloti che provengono dalle più diverse esperienze di guida sia essa agonistica, sportiva od amatoriale. Sette le monoposto Predator’s presenti che hanno girato ininterrottamente, per tutti i turni di prova disponibili, senza il minimo inconveniente, per un totale di 29 turni complessivamente effettuati.
King of the rookie alla fine di questa intensa giornata, che evidenzia un livello qualitativo dei piloti presenti indubbiamente ottimo, è Niccolò Baroni che si aggiudica quindi l’iscrizione gratuita al campionato Formula Promotion 2013 che vedrà la prima gara (doppia) proprio qui a Varano il prossimo 14 di Aprile.
Appuntamento di campionato che sarà preceduto sabato 30 marzo da un altro test che farà da aperitivo alla gara e darà sicuramente importanti indicazioni su di un campionato che si preannuncia quanto mai interessante e ricco di novità.

BEST LAPS:

ESORDIENTI
Niccolò Baroni                  1’18.931               media 107.182
Daniele Longoni                 1’22.198                     102.922
Mario Ruggeri                   1’22.534                     102.503
Edoardo Barbolini               1’24.639                       99.953
Marco Chiancianesi              1’25.294                       99.186
Matteo Rovida                   1’25.830                       98.566
Marco Sertore                   1’27.097                       97.133
Alberto Liverani                1’28.279                       95.832
Cristian Adani                  1’28.496                       95.597
Ronnie Della Rocca              1’29.359                       94.674
Alessandro Chiaro               1’29.809                       94.199
Roberto Fava                    1’33.162                       90.809
Simone Lucchini                 1’48.156                       78.220
Marco Cordini                   time off (non pervenuto)

MASTER
Nino Moriggia                   1’16.849                      110.086
Maurizio Maraviglia             1’18.507                      107.761
Elio Borrelli                   time off (non pervenuto)


12/03/2013 - Caschi omologati CSAI/FIA

La CSAI ha dato una risposta definitiva alla domanda che nelle ultime settimane rimbalzava continuamente nel mondo delle corse: davvero dal 2013 tutti i piloti che corrono in pista devono usare il casco in carbonio (per intenderci, quello da Formula 1, con omologazione FIA 8860/2010)?
Ogni reparto rispondeva: “si, anche se hai comprato il casco nuovo nel 2012 devi buttarlo e comprarne uno che costa almeno il doppio, altrimenti in pista non corri” , ma la  nostra posizione è stata fin dall’inizio: “aspetta, vedrai che le cose non stanno proprio così”.
Visto il costo dei caschi “da Formula 1”, la cosa avrebbe costretto molti piloti a rinunciare alle corse, un disastro che il nostro Sport non può certo permettersi in un momento di difficoltà come questo.
Puntualmente, finalmente, è arrivato il chiarimento della CSAI, che come la FIA prescrive l’utilizzo del casco 8860/2010 soltanto per le categorie maggiori (F1, GP2, GP3, F3, WTCC, GT3 FIA, LMP1, LMP2, Mondiale Rally se piloti prioritari lista 1 e 2) e non per tutte le categorie di velocità in circuito come sembrava in un primo momento.
Ecco quindi che per tutte le categorie “minori” sono ancora validi i caschi omologati SNELL, addirittura anche BSI, come risulta dalla lista tecnica n°25 allegata.
Controllate quindi il vostro casco: se porta una delle etichette di omologazione presenti nella lista, potete ancora utilizzarlo.

Comunicato CSAI: http://csai.aci.it/index.php?id=451&news=8514
Lista tecnica n° 25: .pdf


06/03/2013 - Pronto il Trofeo Formula Promotion 2013

Tutto pronto per il Trofeo Nazionale Formula Promotion 2013, che vedrà ancora la Predator’s 600cc  protagoniste assolute. Tante conferme e tante novità, con nuovi team e piloti già iscritti al campionato per monoposto al minimo costo per il massimo divertimento.
Saranno 6 i week-end di gara, ma la novità 2013 è l’introduzione di 3 appuntamenti a gara doppia, per soddisfare la richiesta dei piloti di guidare di più, ma senza aumentare i costi che, anzi, saranno addirittura inferiori rispetto ai già ridottissimi costi del 2012.
Basteranno infatti meno di 20.000 Euro per la stagione completa tutto incluso con una Predator’s PC010 a noleggio e solo 17.000 per correre con la PC008, che oltre alla classifica assoluta parteciperà anche al Trofeo “Flavio Di Bari” riservato alla versione più datata della monoposto reggiana.
Per chi volesse partecipare ad un singolo appuntamento, il noleggio di una PC010 costa 1.600€ per gara singola e 2.400€ per gara doppia, mentre per la PC008 bastano 1.200€ per gara singola e 1.800 per gara doppia. Le tasse di iscrizione, non comprese nel noleggio, costano € 800,00 per ogni week-end di gara, più 120€ di iscrizione al Campionato. Nota: tutti i costi descritti sono Iva esclusa.
Altra novità importante è la collaborazione con Oral Engineering, motorista ufficiale del Trofeo, che effettuerà la revisione, calibratura e sigillatura di tutti i carburatori e la piombatura dei motori (Honda Hornet 600 strettamente di serie) dopo una prova al banco obbligatoria per tutti.

Questo il programma completo della stagione, compresi i test preliminari collettivi:
Test ufficiali

  • 10/03/2013 Varano: Rookie test F.Promotion (iscrizione al Campionato al miglior esordiente nella categoria)
  • 30/03/2013 Varano: test collettivi F.Promotion (iscrizione gara Varano al più veloce)
Gare
  1. 14/04/2013 Varano (doppia gara)
  2. 02/06/2013 Rijeka (HR) (gara doppia)
  3. 30/06/2013 Monza
  4. 21/07/2013 Misano (da confermare, oppure 28/07 Magione)
  5. 22/09/2013 Vallelunga
  6. 20/10/2013 Franciacorta (doppia gara)

18/02/2013 - PC010K: ecco la Predator's per i kartdromi che costa meno di 5000€!

Il telaio è lo stesso della Predator’s PC010 che corre con successo sui grandi circuiti, ma una ciclistica rivoluzionata con posteriore rigido e sterzo diretto lo rende perfetto anche per i kartdromi più piccoli e tortuosi.
Il primo esemplare di questa Predator’s molto particolare è stato concepito per il noleggio nei kartdromi:

Pensate alla differenza tra un kart da competizione ed uno da noleggio: noi la macchina da corsa l’avevamo già, ma la PC010K può essere affidata veramente a chiunque a costi d’esercizio quasi azzerati, grazie al motore industriale Kawasaki 2 cilindri 750cc da 25 Cv, l’assenza del cambio ed un telaio decisamente sovradimensionato rispetto alle prestazioni, proprio le caratteristiche che cercano i circuiti che noleggiano i kart e che vorrebbero offrire quel “qualcosa in più” richiesto dai clienti affezionati.-

(continua)



18/01/2013 - Predator's partner Birel-EasyKart!

Anno nuovo, vita nuova: nel 2013 prende il via una importante collaborazione tra Predator’s e Birel-Easykart, per offrire a tutti i Piloti la possibilità di sviluppare la propria esperienza contemporaneamente in entrambi i settori, Formula e Kart.
Così come ai piloti Easykart verrà offerta la possibilità di provare le monoposto in Autodromo a condizioni agevolate, così i piloti Predator’s  potranno utilizzare i kart, la miglior palestra possibile per chi corre in auto, per allenarsi ed affinare la sensibilità sul mezzo.
Siamo veramente orgogliosi di questa collaborazione con il Costruttore di kart n°1 al mondo, in particolare con Easykart, il monomarca di maggior successo, al quale ci siamo ispirati nell’impostazione della Predator’s: mezzi semplici ed uguali per tutti, costi contenuti, ottime prestazioni ma non esasperate, tutto ciò accomuna chiaramente Predator’s ed Easykart. L’obiettivo della collaborazione non è di portare via i piloti dal karting per le formule, ma, grazie ai nostri costi contenuti, permettere ai piloti Easykart di provare le Predator’s senza abbandonare il kart, maturando un’esperienza formativa e potendo rendersi conto gradualmente dell’opportunità o meno del passaggio di categoria.
Pensando anche ai giovanissimi piloti che seguono la carriera sportiva, invece di abbandonare di colpo il kart per correre nelle “formule propedeutiche” da 200.000€ a stagione proponiamo un anno di transizione: continuare col kart, almeno le gare più importanti, e contemporaneamente correre con la Predator’s (20.000€ a stagione!), per conoscere i circuiti ed il modo di correre in monoposto, per affrontare poi le Formule maggiori molto più preparati.
Stiamo pianificando iniziative specifiche per cementare la collaborazione, come giornate di test miste Easykart+Predator’s, gare combinate con somma di tempi coi due mezzi ed altre ancora, oltre ad essere presenti sui campi gara Easykart ed offrire ai piloti Predator’s condizioni particolari per l’uso e l’acquisto dei mezzi Birel.
Sabato 19 Gennaio saremo presenti alle premiazioni dei Campionati Italiani Easykart 2012, dove consegneremo 3 buoni test Predator’s ad altrettanti piloti Easykart. -

http://www.easykart.it/news.php?id=137


14/01/2013 - Predator's nella "Motor Valley"

Motor Valley – Terra dei Motori è il marchio che contraddistingue le eccellenze motoristiche dell’Emilia Romagna, tra le quali entra a far parte dal 2013 anche la Predator’s, in qualità di Costruttore di auto da competizione.
Siamo orgogliosi di poter comunicare questo importante riconoscimento, ma continueremo e valorizzeremo le nostre caratteristiche, che vedono nella semplicità e nella riduzione dei costi i mezzi per realizzare macchine da corsa vincenti alla portata di tutti gli appassionati.
I turisti italiani e stranieri potranno inserire nel loro itinerario nella Motor Valley anche una visita (ed eventualmente anche una prova in pista) alla “Factory” Predator’s, in Via Torretta 2 – Cacciola di Scandiano (RE), da prenotare telefonando al 335/330906 o scrivendo a info@predators.it , con il seguente programma:

Predator’s, la Formula per tutti
Come costruire in semplicità ed economia macchine da corsa vincenti

  • La nostra storia: esposizione dei vari modelli Predator’s, palmarès ed evoluzione tecnica
  • Il ciclo produttivo: dalla materia prima alla macchina da corsa con mezzi semplici e manualità
  • Caratteristiche tecniche: peculiarità uniche che contraddistinguono le Predator’s
  • La prova in pista: un sogno realizzabile presso gli Autodromi di Modena, Varano o S.Martino del Lago (facoltativa a pagamento)

Il programma di visita di cui sopra, possibile in lingua italiana ed inglese, è gratuito, a parte l’eventuale prova in pista.


14/12/2012 - Nonostante la neve 15 piloti al SuperTest F. Promotion!

Dopo le precipitazioni nevose del Venerdì e la gelata di Sabato notte che ha fissato bene la neve a terra, chi si aspettava un più che comprensibile annullamento del Supertest Formula Promotion di Domenica 9 Dicembre a Varano è rimasto sbalordito dalla grande partecipazione dei piloti interessati a provare le Predator’s in vista della stagione 2013: addirittura 15, ben 11 dei quali esordienti nella categoria!
Il successo della giornata è stato completato dal fatto che nessuno, nonostante la pista parzialmente ghiacciata poi bagnata nelle ore più calde (pardon, meno fredde!), ha fatto danni, a riprova della facilità e docilità delle monoposto testate.
Sono stati tenuti i tempi e sono emerse piacevoli sorprese, ad iniziare dal miglior esordiente David Greco, che alla guida della nera PC008 del nuovo Team SRZ (acronimo di Sim Racing Zone, specialisti delle gare virtuali on-line) si è avvicinato moltissimo ai migliori assoluti (solo i veterani Neri e Spadini con le PC010 hanno fatto meglio) e si è aggiudicato in premio l’iscrizione al Campionato 2013.
Belle prestazioni anche da parte del giovanissimo kartista friulano Andrea Veniga e del non giovanissimo Andrea Boccolari, mentre è da segnalare il debutto assoluto su una automobile del 15enne Matteo Gonfiantini, che non aveva mai utilizzato prima un veicolo a 3 pedali ed ha dimostrato subito un ottimo feeling con la monoposto!
Sabato sera si è chiusa con le premiazioni del Campionato la stagione 2012 e già Domenica mattina si è voluto dare inizio col Supertest alla stagione 2013; se è vero che il buongiorno si vede dal mattino, ci aspetta una grande stagione agonistica!

Classifica SuperTest


12/11/2012 - Predator's su "Quattroruote"!

Sul numero in edicola del più importante mensile nazionale dell’auto, Quattroruote, c’è un interessante servizio sul correre “low-cost”, dove l’unica formula considerata è la nostra Predator’s PC010 che corre nel Trofeo Nazionale Formula Promotion Racing Free!
Guardando i vari costi delle altre categorie, risulta anche che la nostra è la più accessibile di tutte!!!
(e noi sappiamo che è anche la più divertente....)


29/10/2012 - "Noi da Parma" in prima fila e sul podio a Vallelunga

Sono passati esattamente due anni dal debutto ufficiale della Predator’s PC010 nel Trofeo Nazionale Formula Promotion Racing Free e da allora le “vecchie” PC008 sono sembrate ormai vetuste e non più competitive. Da allora infatti non si è più vista una Predator’s PC008 in prima fila.
Forse ci voleva il nuovo sponsor che commercializza i prodotti alimentari tipici emiliani col marchio “Noi da Parma” per riportare una vecchia Predator’s PC008 in prima fila?
Che sia merito o meno della nuova sponsorizzazione e dell’apporto energetico dei prodotti tipici emiliani non è dato sapere, fatto sta che, con la nuova livrea parmense, il pilota e costruttore Corrado Cusi ha deciso di partecipare alla gara di Vallelunga addirittura con il primissimo telaio costruito nel lontano 2003, proprio quello della presentazione iniziale, che ha debuttato in gara col motore elettrico nel 2004, poi col motore Honda 600 nelle gare UISP nello stesso anno (con 2 vittorie assolute), presente nel 1° Trofeo Predator’s 600 nel 2006, vittorioso nel Campionato 2008 con Matteo Manzo, 2° con Fabrizio Bassi nel 2009 e 2010, infine affidato al giovane Andrea Cusi nel 2012...

(continua)


29/10/2012 - Vallelunga - Galluzzi vince ma con l'amaro in bocca

Grande e sofferta vittoria di Andrea Galluzzi sulla pista di Vallelunga che ha regalato l'ennesima emoziante gara, caratteristica ormai costante di questa formula. 
Una punta di amarezza per un campionato che vede Andrea vincere 4 gare su otto che gli portano però solo un secondo posto assoluto in campionato.
Non è stato però facile sia per la pista resa umida e scivolosa dalle intense pioggie della giornata, sia per un Corrado Cusi che mette a frutto la sua esperienza su questo tipo di condizioni climatiche. Al pilota-costruttore emiliano, nonostante portasse in gara una più anziana Predator's PC008, giovava inoltre la nuova livrea di NOI di Parma con l'energia “alimentare” di questo sponsor che gli ha evidentemente favorito la possibilità di restare in testa sino a tre giri dalla fine. Una grande gara che gli ha consentito inoltre di aggiudicarsi la vittoria di categoria del Trofeo Flavio Di Bari..

(continua)


01/10/2012 - Rijeka - Galluzzi vince ma il campione è Spadini

Rijeka, autodromo Grobnik, è qui che il circus della Formula Promotion mette in scena la sua prima gara fuori dai confini nazionali. Il circuito croato, meta di tanti appassionati motociclisti di mezza europa, conserva intatto il suo fascino nonostante sia fuori da oltre un ventennio dalle grandi gare di valore mondiale. L'ambientazione, la pista e le strutture portano tutti ad un tuffo nello spirito e nell'ambiente delle corse anni 70-80. Qualche difficoltà o lacuna logistica ed organizzativa viene superata dalla grande volontà degli organizzatori, degli addetti, dei meccanici, dei piloti e relativi accompagnatori. La trasferta, che viene dopo il tour presso i grandi circuiti italiani, mette in risalto una categoria, la Formula Promotion, ormai matura per pensare ad un salto internazionale della categoria.
La cronaca della gara risalta invece il ruolo dei grandi protagonisti di questa annata agonistica, la posta in palio sono le posizioni sui gradini del podio finale...

(continua)


17/09/2012 - Magione - Dominio di Spadini

“Marco Spadini domina”, un titolo che potrebbe far credere ad una gara scontata dove il protagonista sia stato uno solo. Così come non deve trarre in inganno il punteggio pieno ottenuto dal forte pilota romano, grazie alla pole p., alla vittoria in gara ed al gpv, gli avversari sono stati sempre a ridosso sia nelle prove che in gara. Nelle qualifiche il ritorno di Daniele Tarani ha messo alla frusta “zio Marco” che ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per avere ragione del “nemico in casa”. Anche gli altri non sono stati certo a guardare e, subito dietro ai due che conquistano la prima fila, troviamo in seconda Mario Neri e Fabrizio Bassi. Tutti e quattro sono racchiusi in meno di un secondo e quindi ci preparano ad una gara aperta a tutte le soluzioni...

(continua)


10/09/2012 - Mugello - Galluzzi concede il bis

Andrea Galluzzi si ripete, questa volta nel vero teatro della velocità che è il Mugello Circuit, lascia alle sue spalle, così come a Monza, Marco Spadini per soli 145/1000. A fare compagnia ai due a 215/1000 è Mario Neri che sale sul podio accanto ai due alfieri del Ventricini Racing Team.
La gara vede scattare in testa l’autore della pole Corrado Cusi, nell’occasione a bordo della Predator’s PC010 del GDM Racing, al suo fianco Mario Neri non riesce a ripetere le solite fulminati partenze e si lascia superare da Galluzzi. Seguono nell’ordine Spadini, Moriggia, il rientrante Bassi, Carrillo e Ginesi. Con questo gruppo Alberto Ticchi, anche lui al rientro dopo Imola, che supera con la sua determinazione il gap tecnico che divide la sua Predator’s PC008 dalla più aggiornate PC010...

(continua)


05/09/2012 - Test ok per Cusi sulla Predator's GDM

Novità al Mugello per il Team GDM Racing: in attesa del rientro del Pilota ufficiale Matilde La Guardia, assente in Settembre per importanti concomitanze lavorative, la Predator’s PC010 Campione 2011 del Team verrà affidata a Corrado Cusi, che ha già testato la monoposto sul Circuito di San Martino del Lago (foto Photohouse in allegato di libera pubblicazione).
Il commento di Cusi: “La monoposto preparata dal Team GDM va molto bene: pur con i 25 Kg di zavorra di Matilde abbiamo ottenuto lo stesso crono rispetto ad un’altra PC010, quindi le premesse per una buona gara al Mugello ci sono tutte, ma ci sarà molto da improvvisare, visto che la difficilissima pista toscana è una novità per tutti”.
L’appuntamento irrinunciabile è per Domenica 9 Settembre: alle ore 10.20 le qualifiche ed alle 15.50 la gara, con 15 Predator’s a darsi battaglia fino all’ultima staccata!


17/07/2012 - Predator's su Autosprint!

Predatori, correte in edicola!
Su Autosprint c’è un ampio servizio sulla Formula Promotion, con l’annuncio ufficiale della novità dell’estate: le gare del nostro Campionato diventano 8 (ma restano 6 i risultati validi per la classifica) con l’aggiunta del Mugello (si, avete letto bene: MUGELLO!!!) il prossimo 9 Settembre.
Una gara da non perdere sia per chi corre che per chi guarda: promettiamo unno spettacolo incredibile!!!


13/07/2012 - Autosprint rende giustizia alla Formula Promotion

Nel numero 27 di Autosprint è stata riportata una classifica della gara di Monza errata, comprendente anche le nuove Formula Monza 1.6, le quali però hanno disputato una gara a se stante, che nulla aveva a che vedere con la Formula Promotion.
Subito dopo, nel n° 28, Autosprint ha pubblicato la rettifica (in allegato), riconoscendo giustamente Andrea Galluzzi vincitore della Formula Promotion e Domenico Parrotta del Trofeo Predator’s Flavio Di Bari.

Ringraziamo Autosprint per la solerzia e la professionalità a cui ci ha sempre abituati; l’errore iniziale non dipendeva dal Giornale, ma da un foglio erroneamente distribuito in sala stampa.

Ribadiamo che le nuove Formula Monza 1.6 non possono gareggiare nella Formula Promotion, in quanto non conformi al regolamento tecnico; sono state accettate a Monza con partenza differenziata e fuori classifica, soltanto per cortesia e spirito sportivo.
Auguriamo alla neonata Formula Monza tutto il bene possibile, ma si tratta di una categoria con prestazioni motoristiche e costi decisamente superiori e non compatibili con la Formula Promotion.


01/07/2012 - Monza - IV Prova Trofeo Nazionale Formula Promotion

E’ Monza a fare da teatro alla quarta prova del Trofeo FP Racing Free e non può certo essere considerata una tappa qualsiasi.
Tutti, piloti, meccanici e addetti ai lavori che compongono il circus della Formula Promotion respirano aria di storia, di leggenda e vogliono essere protagonisti, ognuno nel proprio ruolo.
Andrea Galluzzi ha nelle corde la vittoria, un inizio di annata in crescendo che trova nel circuito brianzolo l’aspirata apoteosi. Questo sin dalle prove di qualifica concluse con un tempo strepitoso che distacca di oltre un secondo Mario Neri che lo affiancherà quindi nella prima fila dello schieramento. Dietro di loro saranno Marco Spadini e Nino Moriggia. Ginesi e Marcon chiudono il sestetto che si darà battaglia per la vittoria. Con il peso del gap tecnico, che li divide dai primi, subito dietro troviamo Parrotta, Borrelli e Cusi Andrea che comunque hanno la speciale classifica del Trofeo Di Bari e quindi sarà per loro un impegno da non sottovalutare....

(continua)


10/06/2012 - Varano - III Prova Trofeo Nazionale Formula Promotion

Neri si concede la seconda vittoria della sua esperienza in Formula Promotion ripetendo la vittoria sul circuito Riccardo Paletti della stagione scorsa. E’ lotta dura con Spadini che nel tentativo di superarlo nel corso dell’ultimo giro lascia qualche decimo alla curva Ickx e deve accontentarsi del secondo posto. Tanto basta per garantirgli il comando della classifica generale totalizzando altri punti grazie alla pp e al gpv. I due hanno monopolizzato la gara sin dalle qualifiche partendo dalla prima fila. Non si lascia sorprendere il pilota romano in partenza e resta in testa seguito come un ombra dal sempre grintoso Neri...

(continua)


27/05/2012 - Formula Promotion a Rijeka!

L’annullamento della gara inizialmente prevista il 14 Ottobre a Franciacorta e l’incompatibilità col nostro calendario delle date alternative proposte dall’Autodromo bresciano, hanno spinto gli Organizzatori del Trofeo Nazionale Formula Promotion Racing Free, Asso Minicar, ad accordarsi con la MSC Bavaria per disputare la penultima prova del Trofeo il 30 Settembre sull’Autodromo di Rijeka, splendida pista croata già teatro del Motomondiale.

Il nuovo calendario della Formula Promotion, già approvato dalla CSAI, è il seguente:

  • 01/04: Misano
  • 29/04: Imola
  • 10/06: Varano
  • 01/07: Monza
  • 16/09: Magione
  • 30/09: Rijeka
  • 28/10: Vallelunga

30/04/2012 - Imola - II Prova Trofeo Nazionale Formula Promotion

E’ l’ultimo dei 10 giri in programma sul tracciato emiliano a dare il volto definitivo ad una gara che offre la consueta serie di colpi di scena. E’ l’ultimo metro, l’ultimo centimetro visto con la lente della direzione corse a sancire che il millesimo di differenza nella volata a due porta Marco Spadini sul gradino più alto del podio e Andrea Galluzzi a molto meno di una ruota. Ma all’attacco di questo ultimo giro Galluzzi era in testa e Spadini “solo” quinto, in mezzo a loro Fabrizio Bassi, Nino Moriggia e Corrado Cusi nell’ordine, al sesto posto momentaneo Alberto Ticchi, autore di una progressiva rimonta, si era ormai accodato ai cinque, tutti nell’arco di un secondo. E’ però proprio quest’ultimo che alla “Piratella”, forse con eccessiva enfasi e confidenza, saliva sull’incolpevole Bassi ed era autore di uno spettacolare volo che non lasciava fortunatamente conseguenze ai piloti ma piuttosto malconce le vetture, costringendo entrambi alla resa...

(continua)


03/04/2012 - Misano Adriatico - I Prova Trofeo Nazionale Formula Promotion

5/1000, tanto il distacco finale tra i due contendenti la vittoria nella prima prova a Misano per la stagione 2012 Formula Promotion Racing Free. 
E' Corrado Cusi alla fine a prevalere su Mario Neri, ma riprendiamoci dall'adrenalina dell'esaltante arrivo e manteniamo l'ordine della cronaca. Neri azzecca la solita fulminea partenza e si porta al comando alla fine del primo giro, Cusi e Andrea Galluzzi lo incalzano scambiandosi più volte la posizione, sono però in cinque a partecipare alla lotta, insieme ai tre ci sono Nino Moriggia e Fabrizio Bassi che hanno sopravanzato l'autore della pole Marco Spadini alle prese con un motore che non vuole salire di giri...

(continua)


26/02/2012 - Aperte le iscrizioni al Trofeo Formula Promotion 2012

Pronti, via! Ormai ci siamo, manca poco più di un mese a Misano e sono aperte le iscrizioni sia al Trofeo Nazionale Formula Promotion Racing Free sia alla gara di apertura del 31/03-01/04 sul circuito intitolato a Marco Simoncelli.
I costi sono quelli già annunciati:

  • 500€ per l’iscrizione a tutto il Campionato (oppure 100€ a gara)
  • 750€ + Iva per l’iscrizione alle gare sui circuiti “grandi” (Misano, Imola, Monza, Vallelunga)
  • 500€ + Iva per l’iscrizione alle gare sui circuiti “medi” (Varano, Magione, Franciacorta)

Questo il calendario:
01/04: Misano
29/04: Imola
10/06: Varano
01/07: Monza
16/09: Magione
14/10. Franciacorta
28/10: Vallelunga


Info ed iscrizioni: info@predators.it – 335/330906

23/01/2012 - Racing Test Formula Promotion a Varano

Giornata fredda, come può esserla a gennaio, ma clima caldo, ai box ed in pista, per questo appuntamento del Racing Test.
Varano dè Melegari ospita “maestri” e “allievi” in questa originale formula di corso di guida, prove libere e test condensate proposta e realizzata da Predator’s in unica giornata.
Il tempo meteo è di quelli giusti, aria frizzante che arrossa le guance ma tiene svegli e sole che riscalda i cuori e la pista.
Prime ore della giornata dedicata alla parte teorica con esempi al simulatore, appositamente dedicato a Predator’s ed alla pista ospitante, parte integrante ed importante, del corso.
Domande, risposte ed approfondimenti per conoscere, almeno nei fondamentali, tecnica e meccanica della vettura, caratteristiche della pista e poi Free Test, la prova con rilevamento dei tempi sul giro.
Da subito la sensazione da bordo pista è la qualità eccelsa di tutti i protagonisti in pista...

(continua)


23/12/2011 - Un campionato Predator's virtuale online

Appena un mese dopo la presentazione del simulatore Predator’s la Sim Racing World ha indetto ed organizza un Campionato virtuale on-line, con tripla gara su ogni circuito per 6 appuntamenti serali, con il seguente calendario:

18/01/2012 Imola 
25/01/2012 Misano 
01/02/2012 Adria 
08/02/2012 Magione 
15/02/2012 Franciacorta 
22/02/2012 Varano

Il premio in palio per il vincitore assoluto, offerto dalla Predator’s, è un “Racing Test”, il nuovo format ideato dal Costruttore per avvicinare alle competizioni e formare nuovi Piloti: un po’ Corso di pilotaggio, un po’ test, un po’ gara.
Saranno anche estratti a sorte 2 turni di test Predator’s tra tutti i partecipanti al Campionato on-line.
Sarà per l’eccezionale realismo e difficoltà del simulatore Predator’s, sarà per gli ambitissimi premi in palio che permetteranno di passare dal pc al volante “vero”, fatto sta che dopo solo 1 giorno di apertura delle iscrizioni nel momento in cui scriviamo sono già 36 i Piloti virtuali iscritti su 44 posti disponibili!
Ogni gara sarà trasmessa a partire dalle ore 21.30 in diretta TV streaming, con telecronaca ed interviste ad Ospiti e Protagonisti.
Già oltre 500 utenti hanno scaricato il programma del simulatore Predator’s e si stanno allenando.

Per informazioni ed iscrizioni: http://sim.racingworld.it/campionato.php?id=26&title=trofeo_predator_s_2012

BUON NATALE A TUTTI!!!


08/12/2011 - Vince Spadini nello spettacolo del Motor Show!

Le uniche monoposto in gara al Motor Show 2011: questo il biglietto da visita delle Predator’s impegnate nel Trofeo Azimuth, con 8 Piloti a darsi battaglia nella cornice più acclamata, piccole monoposto in un contesto che vede altre categorie con potenze mostruosamente superiori, ma nelle corse quel che conta è il cronometro ed ai Predatori piacciono le sfide.
Ed i nostri eroi non si sono tirati indietro: nel toboga bolognese hanno fatto segnare tempi migliori delle migliori GT (Ferrari, Lamborghini e Porsche per intenderci), meglio delle Superstars, etc..., macchine con oltre 500Cv!!!
Tartari, Spadini, Moriggia, Chiarini, Allegro, Crozzolo, Gazziero, così nell’ordine i tempi delle prove di qualificazione, alle quali però non prende parte uno dei protagonisti del pronostico, il vicecampione 2009-2010-2011 Fabrizio Bassi e che di conseguenza deve incontrare nel quarti di finale il Campione 2011 Davide Tartari senza aver mai visto il circuito...

(continua)


03/12/2011 - Racing Test: che bello!

Autodromo di Varano, Domenica 27 Novembre. Nasce un nuovo modo per iniziare a correre in pista: istruttivo come un Corso di Pilotaggio, più sicuro di un test, vivendo le sensazioni della gara senza essere in gara, è il “Racing Test”.
Il programma ha funzionato davvero bene:
per prima cosa un bel briefing iniziale per spiegare il programma della giornata, la macchina (com’è, come si guida), la pista (riferimenti, traiettorie) con il simulatore di guida, poi una prova al simulatore, quindi tutti ad infilarsi la tuta per regolare le pedaliere...

(continua)


16/11/2011 - A Varano vince anche la Predator's virtuale

Come ormai tutti i team di F1, anche la Predator’s ha il proprio simulatore che riproduce fedelmente i comportamenti caratteristici della monoposto e tutte le piste del Campionato, sviluppato dalla Sim Racing World su base R-Factor (lo stesso software base utilizzato anche da Red Bull e Toro Rosso) con la consulenza del nostro pilota-collaudatore specializzato Riccardo Moretto.
Il simulatore Predator’s by Sim Racing World è stato presentato in occasione dell’ultima gara di Campionato a Varano lo scorso 13 Novembre, installato su di un telaio Predator’s PC010 con 3 monitor e messo a disposizione gratuitamente di tutti gli appassionati, piloti ed addetti ai lavori presenti in Autodromo, tutti rimasti esterefatti dalla precisione grafica e dal realismo dei comportamenti della Predator’s virtuale, veramente comparabile a quella reale a detta dei Piloti...

(continua)


14/11/2011 - Tarani vince al debutto, a Tartari il Campionato

27 Piloti partecipanti
5 vincitori diversi su 7 gare
Questi i numeri del Trofeo Nazionale Formula Racing Free 2011che ha visto protagoniste assolute le Predator’s 600 del 1° raggruppamento (ribattezzato Formula Promotion). Il Trofeo, aperto a tutte le monoposto, è diventato di fatto un monomarca Predator’s, la cui versione PC010 ha riscosso notevole successo di consensi e prestazioni, surclassando la pur velocissima PC008.
Un Campionato ai minimi costi, che ha visto trionfare un Pilota che si presentava in pista con il carrello e la cassettina dei ferri nel baule della macchina di tutti i giorni, una manutenzione ridotta a 2 unibal sostituiti per sicurezza, una serie di pastiglie freni e 3 treni di gomme; per il resto solo benzina: con la Predator’s è ancora possibile!

(continua)


18/10/2011 - Tartari allunga le mani sul trofeo

Se sapete che cos’è la noia è perché non siete mai stati ad una gara  della Formula Promotion con le Predator’s assolute protagoniste.


La gara di Franciacorta è il sogno di ogni tifoso, tutto come ai play-off, scontro diretto ed eliminazione, un quarto di gara e la metà dei partenti già fuori, per un altro invece è il cartellino rosso, anzi la bandiera nera, a farlo tornare ai box e per un altro ancora è la pompa della benzina che lo lascia sul tracciato.
Ma andiamo con ordine sfogliando tra i molti appunti che ci ha costretto una gara densa di avvenimenti, pronti via con Mario Neri che parte più sul pronti che sul via, almeno così decide il direttore di gara che gli affibbia un drive-trough, Mario non vede la segnalazione ma vede la successiva bandiera nera che lo costringe ai box.

(continua)


20/09/2011 - Tartari sbaglia, ma ci crede, vince e convince!

Magione V° prova Campionato Racing Free 18 settembre 2011
Domina Spadini e vince Tartari.

Un giro, il traguardo ad un tiro di schioppo, il dominio su di una gara che ti vede in testa sin dalle prove con la conquista della pole-position, l’ultimo giro e l’ultima vettura che scompare dai tuoi specchietti, dove è sempre stata, ed ora invece è lì, davanti a te, a soffiarti il primo sventolio della bandiera nera e bianca con il quale il direttore di gara porge il sigillo della vittoria al tuo avversario.

(continua)


31/07/2011 - Un trofeo Formula Promotion in salita già nel 2011!

E’ stato varato il Minitrofeo Sperimentale Formula Promotion in Montagna 201 ed avrà la funzione di sperimentazione per un più corposo Trofeo in salita nel 2012.
Le 3 gare scelte per il Minitrofeo sono:

  • 02-04/09/2011: 33^ Caprino-Spiazzi (Automobile Club Verona)
  • 23-25/09/2011: XXIX Pedavena-Croce d’Aune  (Amici Pedavena-Croce d’Aune)
  • 07-09/10/2011: 34^ Cividale-Castelmonte (Red White Cividale)

(continua)


12/07/2011 - 4 vincitori su 4 gare: ad Adria è la volta di Spadini

Con una condotta di gara perentoria Marco Spadini, campione in carica della categoria, salda il conto con la sfortuna che non gli aveva consentito, sino alla gara di oggi, di difendere il titolo. E così abbiamo il quarto vincitore in quattro gare a segnalare quanto sia combattuta quest’anno la formula. Ad impensierire Spadini il solo Cusi che parte alla grande e ingaggia una battaglia con sorpassi e controsorpassi anche durante lo stesso giro per tutta la prima parte di gara, prima di essere rallentato dal surriscaldamento del motore.

(continua)


04/07/2011 - Claudio Gullo gest star ad Adria

Tutto pronto per la 4^ prova del “Trofeo Nazionale Formula Racing Free” in programma sull’Autodromo di Adria il prossimo 9-10 Luglio. Ancora una volta saranno tutte Predator’s le monoposto che infuocheranno l’asfalto polesano, con il capoclassifica Davide Tartari (GDM Racing) sempre più determinato, Fabrizio Bassi (Guida, Sport e Sicurezza) in cerca di ritrovare il feeling delle prime gare, Mario Neri (Alma Racing) lanciatissimo dopo la perentoria vittoria di Varano, il campione uscente Marco Spadini (VRT) in clamoroso credito con la fortuna e tutti gli altri a darsi battaglia, cercando magari il 4° vincitore su 4 gare.
Ad Adria ci sarà anche come guest star il Campione Italiano CIVM E/2-B 2008 Claudio Gullo, alla guida della PC008 del Flamax Team, proprio la vettura che fu dell’indimenticato Flavio Di Bari.

(continua)


14/06/2011 - Li ha fatti tutti Neri

Non c’è bisogno di un referendum per stabilire di chi sono le migliori partenze nelle gare dei “predatori”, può essere in prima, in seconda o in terza fila ma “lui” alla prima staccata è davanti a tutti. Anche stavolta Mario Neri non si smentisce e salta in partenza tutta la prima fila, sia l’autore della pole Davide Tartari, che peraltro ci mette del suo con un avvio disastroso, sia Marco Spadini secondo nelle prove di sabato, ed eccolo davanti a tutti alla prima variante...

(continua)


09/06/2011 - Predatori in salita

Predatori in salita

Domenica scorsa a Verzegnis (UD), alla classicissima gara del Campionato Italiano Velocità Montagna con validità Europea, si è svolto anche un “Trofeo Predator’s 600” in salita, dove le piccole monoposto hanno dato spettacolo come sempre. Per la cronaca ha vinto la classe E/2-M 1.000cc ed il Trofeo Predator’s Corrado Cusi, seguito da Paolo Marcon e Massimiliano Miranda. Un problema al motore nella 1^ salita (sostituito tra le due manches di gara) ed una toccata nella 2^ hanno fermato il bravo e sfortunato Alessandro Prodorutti.
Quella di Verzegnis è stata un’anticipazione di quello che vorremmo diventasse un vero e proprio Campionato nel 2012: le Predator’s 600 in salita permettono prestazioni eccellenti a costi veramente irrisori, anche inferiori alle F.Start, il modo migliore per iniziare ad abituarsi alla guida su strada di una monoposto, un passaggio naturale verso le vetture da assoluto.
Si sta già lavorando per organizzare altre presenze in alcune gare in salita nel 2011, per sviluppare l’organizzazione tecnica e sportiva del Trofeo 2012.


07/06/2011 - Nuovo calendario del Trofeo Predator's Sud

Attenzione!!! Ci è stato comunicato che il 25-26 Giugno p.v. sul rinnovato Circuito del Sele di Battipaglia (SA) si terrà la 3^ prova del Campionato Italiano Velocità Sperimentale.
Siccome il Trofeo Predator’s Sud segue il CIVS, la gara del Trofeo inizialmente prevista a Latina il 3 Luglio verrà spostata a Battipaglia il 25-26 Giugno.

Ecco il nuovo calendario del Trofeo Predator’s Sud 2011:
(continua)


30/05/2011 - Una Domenica bestiale per la Predator's!

Ma che Domenica bestiale! Iniziato il Trofeo Predator’s Sud a Sarno con 5 vetture; test a Tolmezzo per 27 nuovi Predatori e Sebastiano Sibani vince la classe a Ponzano.

Gabriele Vannini spicca tra i “veterani” a Sarno

27 nuovi Predatori nei test a Tolmezzo ed in 4 andranno a Verzegnis

Sibani a Ponzano (TV) insegue il Campionato Italiano Formula Driver

(continua)


12/05/2011 - Bassi esorcizza il 17 e vince a Misano!

Nuovo record di presenze per le Predator’s a Misano, con ben 17 monoposto al via ed una gara spettacolare con innumerevoli sorpassi e colpi di scena, conclusa con la vittoria di Fabrizio Bassi che agguanta anche la vetta del Campionato.

Di seguito il comunicato stampa di Giuseppe Moretti.

Dopo l’ “Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari” di Imola è stato il non meno importante e noto autodromo “Misano World Circuit” di Misano Adriatico ad ospitare i “Predatori” per la seconda prova del “Trofeo Predator’s 600 2011” e se la prima prova del Trofeo era stata spettacolare, avvincente e ricca di colpi di scena e duelli mozzafiato la seconda ha dimostrato che, quando in pista scendono le Predator’s, lo spettacolo, e che spettacolo, è assicurato.
(continua)


03/05/2011 - Nuovo record di iscritti nella Formula Promotion!

Ben 16 monoposto in gara a Misano Domenica 8 Maggio.

In un panorama nazionale che vede un sensibile calo generale di partecipazioni, c’è una categoria che sta incrementando le auto in gara: la “Formula Promotion”, così è denominato il 1° raggruppamento del Trofeo Nazionale Formula Racing Free, il Campionato aperto a tutte le monoposto organizzato dall’Asso Minicar.
14 auto alla prima stagionale di Imola lo scorso 3 Aprile, ed ora ben 16 iscritti alla prossima gara di Misano di Domenica prossima 8 Maggio. Un po’ per i costi ridottissimi (si parla di meno di 20.000€ per una stagione completa tutto incluso), un po’ per il grande equilibrio di prestazioni ed il conseguente divertimento in pista, forse anche per il successo della nuova Predator’s PC010, tanti fattori concorrono al successo delle “piccole” monoposto della Formula Promotion, vategoria aperta a tutte le monoposto motorizzate Honda 600 e gommate Avon ACB10, alle “vecchie” F.Junior ed alle F.Ford 1.6, anche se in realtà per ora tutte le auto in pista sono Predator’s 600.
Ecco i Piloti iscritti a Misano: Marco Spadini, Marco Carrillo, Davide Tartari, Fabrizio Bassi, Mario Neri, Alberto Barbieri e Nino Moriggia correranno con le Predator’s PC010, mentre Riccardo Bravi, Andrea Galluzzi, Piero Bortolotti, Cristian Mantovani, Gabriele Vannini, Andrea Ginesi, Daniele Castelnuovo, Alberto Ticchi e Corrado Cusi saranno alla guida delle Predator’s PC008.
Gli orari di Misano: Sabato pomeriggio alle 17.40 le prove libere, Domenica alle 09.45 le qualifiche e Domenica alle 17.40 la gara.


27/03/2011 - Domenica 3 Aprile scatta ad Imola la Formula Promotion

Sarà il fantastico circuito del Santerno ad ospitare l’inizio Trofeo Nazionale Formula Racing Free organizzato dalla Asso Minicar, ma soltanto per il 1° raggruppamento, ribattezzato “Formula Promotion”, la categoria di monoposto motorizzate Honda 600 (come le Moto2) aperta a tutti i Costruttori ed allargata alle F.Junior e F.Ford 1.6, all’interno della quale si disputa anche il “Trofeo Predator’s 600”.
(continua)


19/03/2011 - 6 Predator's al Memorial Teodoro Peruggini!

Domenica 10 Aprile presso il Kartdromo S.Cecilia di Foggia si terrà il 14° Memorial Teodoro Peruggini, gara ad invito a partecipazione limitata, ma non per la Predator’s! Saranno infatti ben 6 le PC008 presenti, che daranno vita alla categoria “Formula Promotion” e si preannunciano protagoniste anche per la classifica assoluta.
Ecco (in ordine alfabetico) i 6 Piloti Predator’s iscritti al Memorial Peruggini:

  • Nicola Barletta
  • Pasquale Carlomagno
  • Giuseppe Galano
  • Gianni Insalata
  • Marco Insalata
  • Michele Stridi

14/03/2011 - Raddoppia il Trofeo Predator's! Ci sarà anche un Trofeo Sud e una finale!

Per la gioia dei tanti “Predatori” del Sud Italia, nel 2011 il “solito” Trofeo Nazionale Fomula Minicar Predator’s 600” (abbinato alla Formula Racing Free categoria Formula Promotion) verrà rinominato “Trofeo Predator’s Nord”, vista anche la collocazione geografica degli Autodromi, ed il Costruttore reggiano ha deciso di indire anche un “Trofeo Predator’s Sud” abbinato alle gare di Velocità Sperimentale e Formula Challenge collocate in quell’area geografica...
(continua)


05/01/2011 - Collare HANS obbligatorio nel 2011!!!

OMP Racing è da sempre partner del Trofeo Predator’s 600 e la collaborazione è stata rinnovata anche per il 2011, con una vantaggiosa convenzione estesa a tutti coloro che ne volessero usufruire tramite la Predator’s.

Invitiamo tutti i Piloti a controllare la scadenza del proprio abbigliamento, considerando anche che nel 2011 il collare Hans con annesso casco specifico sarà obbligatorio per tutti nelle gare di velocità CSAI.
Ricordiamo inoltre che sono obbligatori anche pantaloni e maglia sottotuta...
(continua)


20/12/2010 - Dino Blunda e la sua Predator's Campioni Siciliani

Alla fine l’impresa che sembrava impossibile è riuscita: Dino Blunda e la sua Predator’s PC008/Suzuki 1.000cc conquistano il Campionato Siciliano Slalom ACSI all’ultima gara di Alcamo-Monte Bonifato, nonostante le 5 gare in meno rispetto al diretto avversario Giamboi (X1/9).
Una stagione tutta all’inseguimento, con risultati parziali eccezionali, in un parco partecipanti e vetture ad altissimo livello.
14 gare disputate ai massimi livelli con solo 2 treni di pneumatici e nessun inconveniente alla Predator’s PC008: minimi costi, massimi risultati!
Ad Alcamo Blunda disputa la 1^ manche con gomme inadatte: porta in fondo la macchina sana ed ottiene il 3° tempo assoluto (su oltre 130 partenti!).
Grande attack nella 2^ manche: con le gomme giuste e la tranquillità del Campionato in tasca (visto il distacco abissale sul diretto contendente) c’è odore di assoluto, ma andando al limite ci sta anche qualche errore ed una toccata ci priva dell’ultima soddisfazione di una stagione esaltante.
Grazie e complimenti al nostro alfiere siciliano, è un grande onore per noi che un Pilota così abbia scelto una Predator’s.

GRAZIE DINO!!!


Factory: Via Torretta,2 42019 Cacciola di Scandiano RE - Tel. 335/330906
Predator's s.r.l. Stradone Farnese, 81 29100 PC - PIVA 01492190333